Auto-tag documenti

Auto-tag documenti

Indietro   Pubblicato 1 settembre 2018 / Aggiornato 7 febbraio 2020
Tempo di lettura 2 minuti

Gli Auto-tag

Gli auto-tag sono sostanzialmente dei "segnaposto", che verranno poi sostituiti da valori specifici. WHMCS fornisce 4 auto-tag predefiniti. Vediamoli:

  • {YEAR} anno corrente
  • {MONTH} mese corrente
  • {DAY} giorno corrente
  • {NUMBER} numero documento (numero fattura, proforma o nota di credito)

Auto-tag personalizzati

Billing Extension aggiunge diversi nuovi auto-tag che potrai utilizzare liberamente per personalizzare lo stile di numerazione dei tuoi documenti. Se hai bisogno di un auto-tag aggiuntivo, richiedilo qui nel nostro Lab, spiegando come dovrebbe funzionare nel dettaglio.

ID di sistema

L'auto-tag {ID} è disponibile per le proforma, fatture e note di credito ed è uguale all'ID di sistema del documento (l'Auto-Index della tabella tblinvoices.id).

ID utente

Il valore dell'autotag {USERID} corrisponde all'ID del cliente.

Paese

Il tag {COUNTRY} auto-tag verrà sostituito dal codice paese ISO 3166-1 alpha-2 (codice di 2 lettere, es.: IT, US, UK, FR...).

Valuta

L'auto-tag {CURRENCY} corrisponde al codice valuta, di 3 lettere, del documento in questione (es. USD, EUR, GBP...).

Lettere e numeri casuali

A partire dalla versione 2.2.96 di Billing Extension sono disponibili i seguenti tag:

  • {A} Lettera maiuscola casuale (A-Z alfabeto inglese)
  • {a} Lettera minuscola casuale (a-z alfabeto inglese)
  • {n} Numero casuale (1-9)

Tali tag possono essere utilizzati per qualsiasi tipo di documento (fattura, nota di credito, proforma) ma ti ricordiamo che nella maggior parte dei casi potrai utilizzarli solo sulle proforma altrimenti la numerazione delle fatture non potrà essere sequenziale.

 

Il modulo integra una funzione che impedisce che vi siano duplicati ma accertati che ci sia un numero sufficiente di combinazioni. Con {YEAR}-{n} ad esempio potresti generare solo 10 documenti. Di seguito alcuni esempi.

 
Configurazione Esempi Combinazioni
{n}{n}{n} 256, 485 729
{A}{A}{A} AHT, PEX 17.576
{n}{n}{n}{n}{n} 84961, 55129 59.049
{A}{A}{n}{n}{n} NW165, TR236 492.804
{A}{A}{A}{n}{n} JER85, SBH77 1.423.656
{A}{A}{A}{A}{A} UYBED, VRWUL 11.881.376

Viitenumero

Questo numero è utilizzato dalle aziende finlandesi. {VIITENUMERO} in pratica si tratta di un numero di riferimento aggiuntivo, mostrato sulle fatture, è un numero di verifica il cui scopo è evitare errori di trascrizione/battitura. Per ottenerlo bisogna moltiplicare ogni cifra del numero della fattura per numeri predeterminate, poi sono necessari altri calcoli.

Vediamo un esempio, con numero fattura "3025". Per prima cosa dovremo moltiplicare ogni cifra (partendo dall'ultima) per specifici numeri:
  • 5 x 7 = 35
  • 2 x 3 = 6
  • 0 x 1 = 0
  • 3 x 7 = 21
I risultati delle moltiplicazioni andranno sommati insieme: 35 + 6 + 0 + 21 = 62. Adesso bisogna sottrarre questo numero alla decina immediatamente successiva (70 - 62 = 8) e aggiungere il numero risultante alla fine del numero fattura originale, in questo modo 3025 genererà 30258 come numero di controllo. È possibile utilizzare questo strumento online per calcolare degli esempi del numero in questione.

Tieni presente che {VIITENUMERO} riporta solo il numero di riferimento. Ciò significa che per ottenere 30258, dove 3025 è il numero della fattura ed 8 il viitenumero, devi utilizzare {NUMBER}{VIITENUMERO}.

Se hai bisogno di mostrare entrambi i numeri separatamente in fattura (es. Numero fattura: 3025 & Viitenumero: 30258), non utilizzare l'auto-tag {VIITENUMERO}. In viewinvoice.tpl e invoicepdf.tpl utilizza la variabile $viitenumero per mostrare 30258 ovunque tu voglia. Ultimo, ma non meno importante, questa variabile è già formattata in base alla normativa: uno spazio ogni 5 caratteri, zero iniziali se il numero della fattura è inferiore a 3 cifre (es. 178 96553, 178 96566, 178 96579).

Commenti (0)

Dì ciò che pensi Cancella Risposta