1. 20 agosto 2019
  2. Consigli Mercury

Questo è probabilmente il quesito più richiesto riguardante WHMCS. WHMCS e WordPress sono speculari l'uno con l'altro (anche Joomla e Drupal sono alternative molto popolari), pertanto utilizzarli insieme sembrerebbe essere una buona idea ma così non è.

Sono un grande sostenitore di WHMCS e comprendo quanto sia importante WordPress per la creazione dei contenuti ma continuo a pensare che utilizzare entrambi i sistemi sia, per una serie di motivi, una pessima idea. Prima di iniziare ad analizzarli, sto prendendo WordPress solo come esempio, ma i punti che sto per descrivere sono validi anche per Joomla, Drupal o qualsiasi altro CMS possa venire in mente.

Distrae

È già difficile tenere d'occhio l'interfaccia amministrativa di WHMCS, i server, i pannelli di controllo ed i Registrar. Con WordPress non facciamo altro che aggiungere un ennesimo sistema da monitorare quotidianamente il che non è necessario e rappresenta una fonte di distrazione.

Doppia fatica

Ci sono innumerevoli cose che possono causare problemi in WHMCS e WordPress presi singolarmente. La combinazione di entrambi non fa che peggiorare le cose. Entrambi richiedono aggiornamenti, presentano vulnerabilità, hanno una struttura diversa e soprattutto i requisiti e le specifiche cambiano col passare del tempo. Questo ti costringe a mettere continuamente a punto entrambi i sistemi in modo che non insorgano problemi.

Ripetitivo

Ti troverai a ripetere le stesse operazioni su WHMCS e WordPress al solo fine di renderli simili. Ad esempio la prima cosa che dovrai fare sarà realizzare due versioni del template. La prima che funzioni su WHMCS e la seconda su WordPress. Fare le cose due volte non è certamente il modo più saggio di investire il tempo. È un processo controintuitivo che giorno per giorno fa perdere tempo.

Integrazione superficiale

Ci sono plugin che fanno da ponte tra WHMCS e WordPress ma questo non è qualcosa che accade magicamente. L'integrazione è superficiale. Gran parte di essa consiste nella semplice condivisione della sessione di login e nell'utilizzo di iframe o workaround al fine di far credere ai visitatori che stiano navigando all'interno dello stesso sito web.

Conclusione

Capisco perché tante aziende e sviluppatori si impegnino così tanto nel rendere WHMCS e WordPress il più integrati possibile. Nel breve periodo sembra proprio un'ottima idea perché si ottiene il meglio da entrambe le piattaforme ma concentriamoci per un attimo sul quadro generale. Perché non possiamo usare direttamente WHMCS al posto di WordPress?

Ci vogliono settimane per realizzare una buona integrazione tra WHMCS e WordPress e mantenere il tutto in funzione è un processo senza fine che presenta i contro che ho elencato in precedenza.

Molti sembrano dimenticare che WHMCS offre risorse per espandere le funzionalità (es. Action Hooks e API). Con questi è assolutamente possibile trasformare WHMCS in un CMS completo come WordPress e ci voglio solo poche settimane di lavoro in più rispetto alla realizzazione di una goffa integrazione.

A noi ci sono voluti circa 2 mesi per sviluppare Mercury, il modulo che utilizziamo nel nostro sito web per le news, il blog, il Lab (una piattaforma per richiedere funzionalità, segnalare bug e vedere/votare i progetti sui quali stiamo lavorando), la documentazione ed i changelog. Questo supporta anche le sitemap, l'Open Graph Protocol, la pubblicazione automatica, gli URL SEO-friendly, una perfetta implementazione degli URL canonici e widget per tutti i gusti.

Con Mercury non dobbiamo avere a che fare con due sistemi separati. Fa tutto parte di WHMCS e non c'è bisogno di completare alcuna integrazione. Nel lungo periodo questa soluzione è la migliore possibile. Risparmierai un sacco di tempo, è facile da gestire ed ideale per l'uso quotidiano.

Nel corso degli anni per i nostri clienti abbiamo completato molte integrazioni di WHMCS con altri CMS ma ora tutto ciò non è più necessario dato che con Mercury ci si può sbarazzare della necessià di utilizzare CMS esterni.

La prossima volta che inizierai a lavorare ad un'integrazione, pensaci bene due volte. Usa Mercury o crea la tua soluzione utilizzando gli strumenti forniti da WHMCS.

Scritto da

Davide - Fondatore, Developer